System Integrator Magazine

28 – 29 novembre Corsi Comm-Tec BrightSign (livello e base e livello avanzato) (lun, 18 nov 2019)
Il 28 e il 29 novembre, presso la sede COMM-TEC di Faenza, si terranno i corsi BrightSign, di livello base e livello avanzato. Un’occasione per approfondire qualsiasi dettaglio sui dispositivi e le soluzioni proposte sul mercato. Decidi se partecipare ad entrambe o ad una sola delle giornate di corso. I posti sono limitati ad un massimo di 12 partecipanti. CORSO BASE – PROGRAMMA 28 NOVEMBRE Panoramica Commerciale Presentazione software Signagelive  Panoramica Prodotti Analisi e studio funzionalità BrightSign/BrightAuthor Setup BrightSign Unit Creazione di un progetto d’esempio e caricamento sui player Modifiche di progetto in realtime FAQ ISCRIVITI AL CORSO BASE   ATTENZIONE: per partecipare al corso BrightSign è necessario essere muniti del proprio pc con il software BrightAuthor installato. Clicca qui per scaricare il software:  SCARICA BRIGHTAUTHOR     CORSO AVANZATO  – PROGRAMMA 29 NOVEMBRE   BrightSign Network e nuovo BSN.Cloud BrightSign App BrightWall Comandi remoti tramite Seriale / TCP/ IP GPIO Installazione modulo WIFI e M.2 SSD FAQ ISCRIVITI AL CORSO AVANZATO Scopri tutti i corsi COMM-TEC The post 28 – 29 novembre Corsi Comm-Tec BrightSign (livello e base e livello avanzato) appeared first on System Integrator Magazine.
>> leggi di più

Came Go Premium, aprire la porta del garage non è mai stato così smart (Tue, 12 Nov 2019)
  Came Go presenta Premium, la nuova gamma di porte garage controllabili in qualsiasi momento e luogo direttamente da smartphone o tablet e configurabili online   Came Go, società del gruppo CAME, rivoluziona il settore delle porte sezionali con Came Go Premium e l’introduzione della tecnologia Came Go Enjoy!, che consentono di aprire la porta del garage con il nostro tablet o smartphone direttamente dall’ufficio o durante un viaggio, per permettere la consegna di un pacco o consentire l’accesso a un familiare sprovvisto di radiocomando. La nuova tecnologia Came Go Enjoy! è stata proprio pensata per controllare da remoto l’automazione, semplificando così la vita quotidiana degli utenti senza tralasciare la cura per il design. Con la dotazione tecnologica di CAME GO PREMIUM sarà anche possibile accertare la corretta chiusura, l’avvenuta apertura o l’accidentale blocco della porta garage.       Came Go, Massima libertà creativa Came Go offre massima libertà di scelta riguardo la colorazione e la finitura esterna (pannelli dogati, rigati, cassettati, ecc.). Scegliere la più adatta al proprio contesto abitativo sarà facile e divertente grazie a un pratico configuratore porta, appositamente studiato per testare virtualmente il risultato (http://www.go-italia.com/it/configuratore). Uno strumento essenziale non solo per il cliente finale e il rivenditore, ma anche per gli architetti, che potranno così ottenere un’anteprima con preventivo dettagliato.       Came Go Premium è anche sicurezza attiva e passiva CAME GO PREMIUM ha anche un elegante e funzionale design interno, con una verniciatura bianca simil RAL 9016 per gli elementi di scorrimento e la componentistica del manto. Viene così garantita la massima luminosità degli ambienti interni, creando un tutt’uno con gli spazi del proprio garage. CAME GO integra vari sistemi di sicurezza attivi e passivi che prevedono l’utilizzo di paracadute funi/molle per bloccare l’eventuale caduta del manto, fotocellule di sicurezza per impedire l’azionamento in presenza di eventuali ostacoli e carter di copertura albero molle per evitare contatti accidentali con le parti in movimento.     Go-Light, luce naturale anche di notte I clienti che desidereranno conferire un ulteriore effetto scenografico al proprio garage possono scegliere il dispositivo GO-LIGHT, optional ideale per comfort di utilizzo notturno, nonché potente sistema luminoso LED 24V perimetrale. In soli 8 millimetri di spessore, il sistema CAME GO coniuga potenza di illuminazione (660 lumen/m) e risparmio energetico (9,6 W/m), sprigionando una potente lama di luce bianco naturale (temperatura 4000°-4500° K).   www.came.com   The post Came Go Premium, aprire la porta del garage non è mai stato così smart appeared first on System Integrator Magazine.
>> leggi di più

Collaboration Board NEC, l’instant collaboration nella fascia entry-level (Mon, 11 Nov 2019)
  NEC presenta Collaboration Board, una famiglia di lavagne interattive all-in-one per la instant collaboration e la condivisione dello schermo wireless, nella fascia di prezzo entry-level   NEC Display Solutions Europe ha lanciato Collaboration Board, la nuova serie di display all-in-one per presentazioni e collaboration, per soddisfare la crescente domanda di tecnologie per le moderne sale meeting. La serie CB consente presentazioni wireless plug and play e riunioni estemporanee, con possibilità per i partecipanti di interagire. I display Collaboration Board di NEC includono NEC Mosaic Connect, la tecnologia proprietaria per presentazioni wireless, che consente ad utenti multipli di scambiarsi contenuti dai propri device in modalità wireless al display principale installato in una sala riunioni. La soluzione è disponibile anche in versione stand-alone (Mosaic Connect Box).     Collaboration Board: plug and play di facile utilizzo La serie CB soddisfa i bisogni degli ambienti lavorativi più avanzati, fornendo un avanzato strumento di condivisione a colleghi e clienti. Vista la struttura di tipo plug and play, inoltre, è ideale per applicazioni nel settore education di livello superiore e nelle sale riunioni aziendali. I display CB sono dotati di una potenza di calcolo integrata senza richiedere un laptop o una CPU. Sono anche muniti di funzionalità di whiteboarding Mosaic Canvas, nonché di tool per presentazioni di grande efficacia. Ogni schermo Collaboration Board è di fatto un device semplice da far funzionare ed è pronto all’uso in pochi secondi, cosa che elimina i tempi morti di set-up tipici di altri sistemi di presentazione. Grazie ad un Media Player incorporato, poi, consente riproduzioni video istantanee.     UHD e con 20 punti touch Disponibile in tre dimensioni di schermo (da 65”, 75” e 86”), la famiglia CB offre risoluzione UHD ed interattività fino a 20 punti touch simultanei. Si possono collegare fino a 4 partecipanti presentando ciascuno dal proprio device – Windows 10, Mac OS, iOS, Android o browser Chrome – usando NEC Mosaic Connect. Questa consente ai partecipanti della riunione di collegarsi, indipendentemente dalla rete che si sta usando. Grazie a questo tipo di approccio, la sicurezza della rete aziendale è al sicuro, dal momento che gli ospiti possono collegarsi anche ad una rete specifica “guest” (o addirittura alla loro rete internet aziendale). Inoltre, Mosaic Connect consente ai partecipanti alla riunione di condividere file all’interno dell’applicazione, risparmiando tempo e fatica quando hanno la necessità di condividere i materiali della riunione con altri partecipanti. Mosaic Connect è disponibile sia in versione hardware (Mosaic Connect Box) che software, integrato nelle serie CB NEC e NEC InfinityBoard. Lo slot OPS NEC offre un’ulteriore potenza di calcolo, permettendo agli utenti di aggiungere un gamma di Slot-In PC professionali Windows 10 per specifiche funzionalità messe a disposizione attraverso un’interfaccia utente famigliare.   “La serie CB completa il nostro portfolio di soluzioni interattive offrendo whiteboarding immediato e funzionalità di presentazioni wireless, grazie ad un processore integrato. Per quei clienti che hanno bisogno di una collaboration di altissimo livello per class-room moderne e meeting room aziendali, la serie CB offre una soluzione collaboration di grande valore che include i software NEC Mosaic Canvas e Connect,” spiega Enrico Sgarabottolo, Sales Director TIGI di NEC Display Solutions Division. “Mosaic Connect offre ai nostri clienti grande facilità e flessibilità di utilizzo, essendo disponibile nelle nostre soluzioni display standa-lone o embedded,” aggiunge Ulf Greiner, Senior Product Manager Solutions di NEC Display Solutions Europe. “Non è necessaria alcuna installazione di software sui device in condivisione ed il collegamento è possibile attraverso qualsiasi device o persino browser Chrome. La collaboration non è mai stata più lineare e l’esperienza delle riunioni più semplice.”   www.nec-display-solutions.it   The post Collaboration Board NEC, l’instant collaboration nella fascia entry-level appeared first on System Integrator Magazine.
>> leggi di più

Nuove centrali antintrusione AVE, il Wi-Fi e web-server sono integrati (Sat, 09 Nov 2019)
  La gamma antintrusione AVE si arricchisce della AF927PLUS e AF927PLUSTC, centrali smart IoT con modulo Wi-Fi e web server, pronte per interfacciarsi con la domotica AVE   La gamma antintrusione AVE s’impreziosisce di due centrali smart IoT complete di modulo Wi-Fi e web server, sviluppate per interfacciarsi con la domotica AVE, condividendo con essa un’unica piattaforma integrata. Inoltre, questi dispositivi sono facilmente controllabili da smartphone e tablet Android e iOS (oppure da PC o da qualunque dispositivo dotato di web browser tramite una pagina internet) attraverso l’app AVE Cloud, che consente una gestione unificata e semplificata dell’impianto domotico e antintrusione con: – Notifiche PUSH personalizzate per i vari eventi (allarmi, guasti, ecc.) – Visualizzazione e gestione in tempo reale della centrale – Visualizzazione delle immagini delle telecamere IP collegate alla centrale (fino a 4)     AF927PLUS e AF927PLUSTC: c’è persino un touch-screen da 7” Le due nuove centrali antintrusione AVE sono modelli radio/filo (cod. AF927PLUS e AF927PLUSTC) in grado di gestire fino a 99 rivelatori radio e 16 periferiche filari (con funzione double), dove la AF927PLUSTC si avvale di uno schermo touch-screen a colori da 7”, sostituito da un LED multifunzione sulla AF927PLUS. Entrambe condividono le stesse funzioni innovative, per creare una soluzione mista radio/filo all’avanguardia mediante un sistema radio dual band bidirezionale con modulazione digitale GFSK, all’insegna di una maggiore sicurezza ed affidabilità di funzionamento.   Anche il telecomando (AF943R) risulta impreziosito da funzionalità smart personalizzabili (fino a 6), con la possibilità, in presenza di un supervisore domotico nell’impianto, di richiamare scenari domotici (configurabili anche mediante programmatore orario giornaliero).   Per proteggere i locali a dovere, poi, AVE propone un’ampia gamma di rivelatori e periferiche via radio gestibili dalle centrali AF927PLUS e AF927PLUSTC, tra cui i rivelatori volumetrici PIR, i rivelatori perimetrali multifunzione con contatto magneti, la sirena con messaggi vocali e possibilità di selezionare la segnalazione ottica e/o luminosa in modo indipendente per i vari eventi. Tutti insieme compongono un sistema antintrusione flessibile e sicuro, conformabile ad ogni necessità impiantistica. Per un’installazione rapida e precisa, le centrali smart IoT offrono all’installatore funzionalità di test e monitoraggio evolute, anche da remoto grazie alla piattaforma unificata AVE Cloud che, in modalità utente, permette all’utilizzatore finale di gestire l’impianto antintrusione direttamente da smartphone, così come il proprio sistema domotico e di integrarlo all’interno dell’ecosistema IoT.   www.ave.it   The post Nuove centrali antintrusione AVE, il Wi-Fi e web-server sono integrati appeared first on System Integrator Magazine.
>> leggi di più

EL.MO. Spa: a Sicurezza 2019 tutte le novità in uno stand interattivo (Sat, 09 Nov 2019)
  EL.MO. SpA sarà a Fiera Sicurezza con tante novità di prodotto, tra cui VISIO2K – il sensore che unisce fotocamera e tecnologia IR – e la nuova serie di centrali Proxima     EL.MO. SpA sarà presente a Fiera Sicurezza, il più importante appuntamento in Italia per i settori antincendio, antifurto e videosorveglianza e che si terrà a Fiera Milano (Rho) dal 13 al 15 novembre 2019, con i nuovi concept e prodotti, all’interno di uno stand rinnovato, moderno e interattivo. Questo (padiglione 5, N10-P01) sarà appunto completamente rivisitato, a partire dalla sua veste concettuale. La campagna di comunicazione “Uno di Famiglia” e tutti i nuovi materiali con cui l’azienda si presenterà sono, infatti, il frutto di lunghi mesi di lavoro finalizzati a una comunicazione capace di giungere fino agli utenti finali. I visitatori saranno coinvolti, inoltre, nella presentazione delle novità di prodotto EL.MO. in maniera interattiva, con tante sorprese in palio.     Visio2K, tecnologia IR e fotocamera insieme A Sicurezza, EL.MO. presenterà innanzitutto VISIO2K, il nuovo sensore che unisce le potenzialità della tecnologia IR con le funzioni della fotocamera integrata, che cattura e analizza il movimento in tempo reale, per trasmettere le immagini di ciò che accade direttamente allo smartphone. Visio2K, inoltre, consente di escludere alcune aree di rilevazione, come ad esempio quelle soggette al passaggio di animali.     e-Connect: arrivano Google Home e Alexa Altra grande novità 2019 riguarda l’aggiornamento di e-Connect, che consente alle centrali antintrusione EL.MO. di comunicare con gli assistenti vocali Google Home e Amazon Alexa, in una visione semplificata del sistema; e-Connect permette anche l’accesso remoto ai sistemi EL.MO. con gestione da PC, tablet e smartphone.     Infine, EL.MO. introdurrà poi la serie di centrali antintrusione Proxima, che si snoda in tre versioni distinte per il numero di ingressi/uscite gestiti: 128, 256 e 1024. Intuitiva e user-friendly, questa serie è dedicata ai grandi siti industriali, alle applicazioni bancarie e alla grande distribuzione, implementando alcune funzionalità specifiche tra cui il bilanciamento programmabile degli ingressi, che semplifica ed ottimizza le attività installative grazie alla proattività del browser di programmazione. Queste centrali sono integrate nel sistema di supervisione, di gestione e di centralizzazione degli impianti EL.MO. Garantiscono inoltre consumi di corrente ridotti e un rispetto per l’ambiente maggiore in confronto alle precedenti versioni.   https://www.elmospa.com   The post EL.MO. Spa: a Sicurezza 2019 tutte le novità in uno stand interattivo appeared first on System Integrator Magazine.
>> leggi di più

Schneider Electric ClimaSys: la ventilazione nei quadri elettrici ora è smart (Fri, 08 Nov 2019)
  Schneider Electric presenta ClimaSys Smart Ventilation System, sistema intelligente per il controllo e la ventilazione nei quadri elettrici di automazione o distribuzione elettrica   Schneider Electric ha annunciato ClimaSys Smart Ventilation System, il nuovo sistema intelligente per la gestione della ventilazione nei quadri elettrici di automazione o distribuzione elettrica.   ClimaSys consente di evitare guasti alle apparecchiature interne, mantenere la continuità di servizio dell’impianto e migliorare l’efficienza energetica, allertando automaticamente il personale addetto alla manutenzione quando i filtri o altri componenti di ventilazione necessitano di assistenza o sostituzione. Il sistema di ventilazione ClimaSys Smart Ventilation System (CSVS) monitora ogni aspetto delle prestazioni della ventilazione, aiutando il personale addetto nella manutenzione preventiva a mantenere le apparecchiature in funzione in modo sicuro ed efficiente, riducendo nel contempo i costi relativi ai filtri fino al 90%. In definitiva, grazie al sistema CSVS la sostituzione dei filtri avviene solamente quando necessario.   Abbassamento dei costi con il controllo ClimaSys I quadri elettrici che operano in ambienti difficili sono particolarmente sensibili ai filtri che si sporcano, riducendo il flusso d’aria interno. Quando ciò accade, i ventilatori funzionano in modo inefficiente e consumano più energia, mentre temperature più elevate e la polvere accumulata possono causare guasti alle apparecchiature o incendi. Ciò può comportare costose perdite di produttività, riduzione dei tempi di vita delle apparecchiature e maggiori costi energetici. ClimaSys Smart Ventilation System di Schneider Electric è un sistema digitale scalabile, progettato per aiutare il personale addetto alla manutenzione dei quadri a controllare costantemente lo stato di ventilazione di ogni armadio, anticipare ed evitare arresti e ridurre i costi operativi. Un controller centrale FilterStat™ dotato di 4 ingressi plug-in raccoglie e analizza le informazioni provenienti dai vari sensori posti sui filtri e sui ventilatori installati negli armadi. L’espansione del sistema su più armadi avviene tramite il collegamento di Hub supplementari.   Greenfield o Brownfield, vanno tutte bene ClimaSys Smart Ventilation System fornisce i componenti (griglie o ventilatori) già completi di sensori, i sensori separati, oppure un kit completo per l’implementazione su installazioni esistenti. Il sistema funziona con tutte le possibili architetture, comprese quelle con ventilatori radiali o estrattori da tetto e può essere esteso fino a 256 ingressi, grazie all’utilizzo di dispositivi Hub.   https://www.se.com/it/it/work/products/product-launch/universal-enclosures/   The post Schneider Electric ClimaSys: la ventilazione nei quadri elettrici ora è smart appeared first on System Integrator Magazine.
>> leggi di più

COMM-TEC PROSSIMI APPUNTAMENTI (Mon, 04 Nov 2019)
Sono 3 gli appuntamenti da mettere in agenda in questo mese di novembre ’19: – 7 novembre: corso Newline – 13-15 novembre: fiera Smart Building Expo – 22 novembre: Open Day inaugurale della nuova sede COMM-TEC  CORSO NEWLINE: 7 NOVEMBRE Si parte subito con il corso Newline, che si terrà giovedì 7 novembre, che prevede il rilascio di certificazione, oltre alla presentazione delle nuove linee di prodotto. SCOPRI TUTTI I DETTAGLI FIERA SBE MILANO: 13-15 NOVEMBRE SMART BUILDING EXPO, all’interno della fiera SICUREZZA 2019, si terrà il 13, 14 e 15 novembre, presso la fiera di Milano. Saranno esposti 15 marchi per un totale di oltre 100 dispositivi. SCOPRI TUTTI I DETTAGLI OPEN DAY COMM-TEC: 22 NOVEMBRE L’Open Day si svolgerà venerdì 22 novembre, dalle 10.00 alle 17:00. Saranno presenti all’evento i professionisti del nostro mercato, i giornalisti delle diverse testate di settore, nonché i manager dei nostri brand partner. SCOPRI TUTTI I DETTAGLI The post COMM-TEC PROSSIMI APPUNTAMENTI appeared first on System Integrator Magazine.
>> leggi di più

Come configurare una sala conferenza? 3 webinar gratuiti (Mon, 04 Nov 2019)
Le sale riunioni sono il luogo aziendale con il più alto tasso di innovazione tecnologica. Un collega che lavora da remoto, un partner internazionale, un nuovo fornitore da incontrare richiedono un ambiente audio video capace di semplificare e potenziare la comunicazione in tutti i suoi aspetti. Ma come si configura una meeting room? Prase darà una risposta a questa (apparentemente semplice) domanda in tre webinar gratuiti, ciascuno dedicato ad una specifica tipologia di sala riunione. 6 novembre – Huddle Room Le huddle room sono delle piccole sale pensate per gli incontri fra colleghi o videoconferenze. In questo webinar ne sarà spiegata la configurazione passo a passo utilizzando le tecnologie Biamp, Epson, Genelec e Arec. Appuntamento il 6 novembre 2019, dalle ore 16.00. ISCRIVITI 22 novembre – Meeting Room Le meeting room sono delle sale riunione di medie dimensioni progettate per ospitare ogni tipo di incontro, dal punto della situazione fra colleghi al primo incontro con un nuovo cliente. In questo webinar sarà spiegata la configurazione passo a passo utilizzando le tecnologie Shure, Lab.gruppen, Mersive, Tannoy, Lg Business Solutions, Muxlab. Appuntamento il 22 novembre 2019, dalle ore 10.30. ISCRIVITI 3 dicembre – Board Room La board room è una sala riunione di dimensioni generose, progettata per ospitare il CDA aziendale e gli incontri più importanti. Data la crucialità delle discussioni che vi avvengono, la board room deve essere equipaggiata con le tecnologie più performanti, capaci di garantire una perfetta intelligibilità in ogni situazione e una accurata visibilità dei contenuti condivisi. In questo webinar sarà spiegata la configurazione passo a passo utilizzando le tecnologie Shure, Biamp, Epson, Tannoy, Community, Atlona, Tannoy, Absen Appuntamento il 3 dicembre 2019, dalle ore 16.00. ISCRIVITI The post Come configurare una sala conferenza? 3 webinar gratuiti appeared first on System Integrator Magazine.
>> leggi di più

MULTIROOM AUDIO – Devialet – Phantom Reactor Custom (Thu, 31 Oct 2019)
Devialet realizza una versione del Phantom dedicata al mondo custom, dove rimane inalterato lo stile e l’eleganza del modello originario, ma con soluzioni tecniche appositamente realizzate per l’utenza professionale Devialet – Phantom Reactor Custom e Phantom Reactor Hotel Mode COSTRUTTORE Devialet – Francia – www.devialet.com  NFORMAZIONI PER L’ITALIA professional@devialet.com Prima la serie degli amplificatori Expert, poi il diffusore Phantom: l’approccio di Devialet verso il mondo della musica riprodotta è sempre stato originale, molto personalizzato e soprattutto ricco di tecnologie innovative e per nulla banali, quasi sempre proprietarie. L’uso intensivo del DSP, sia nelle elettroniche che nei diffusori, per ottenere prestazioni dinamiche e timbriche molto spinte, quasi inverosimili considerando le dimensioni compatte dei prodotti. Sostanzialmente quelli di Devialet sono prodotti che non hanno molti simili, il loro progetto è partito da un foglio di carta bianca, nel senso che sono state messe da parte tecnologie, sistemi e componenti tradizionali per un approccio privo di preconcetti e che guarda al futuro in modo tangibile. Per il diffusore Phantom Premier originario (quello da cui deriva il nuovo Phantom Reactor Custom) la strada scelta fin dall’inizio è stata quella di combinare una forma non usuale, caratterizzata da un design specifico e raffinato, caratteristiche e prestazioni impensabili per un diffusore che misura circa 250x250x340 mm. Da questa forma rotonda e molto dolce vengono sprigionati fino a 4500 watt (!) nella versione top di gamma, per una pressione sonora di 108 dB. Tutto questo per un solo diffusore, numeri che crescono ulteriormente realizzando un sistema stereo o, quello che è l’obiettivo principale, un sistema multiroom. Per poter gestire tante unità collocate in diversi ambienti Devialet ha integrato nei Phantom Premier funzioni di ricezione del segnale audio wireless in formato WiFi in rete locale UPnP, Apple AirPlay e Bluetooth con l’importante funzione dell’hub Dialog che amplia numero e tipologie di connessioni. Dal modello Phantom Premier Devialet ha derivato il Phantom Reactor che riduce ancora di più le dimensioni (siamo ora a 219x157x168 mm), con appena 3 litri di ingombro e poco più di 4 chili di peso. La potenza erogata tocca i 800 watt, e rimangono inalterate le tecnologie integrate grazie alle quali il “piccoletto” scende con la risposta in frequenza addirittura a 18 Hz: decisamente una prestazione strepitosa per un diffusore che può stare in un palmo di mano. Dal Reactor al Reactor Custom il percorso non è stato così breve e diretto come design identico e nome quasi simile lascerebbero intendere: il primo è un prodotto destinato al pubblico consumer, il secondo dedicato alle installazioni in ambito professionale e commerciale, per cui alcuni elementi e parametri andavano sicuramente rivisti. Prodotti simili per molti aspetti, calibrati finemente per rispondere a specifiche richieste ed esigenze. In realtà Reactor Custom ha anche una seconda versione, anche in questo caso definita per usi ben determinati. Il Phantom Reactor Custom originale ha la sua collocazione ideale in un ambiente professionale o commerciale: alberghi, ristoranti, negozi, palestre, uffici, centro commerciali… Un utilizzo intenso che può essere gestito di fatto solo da remoto per centralizzare la gestione e lo streaming dell’audio. In questo senso il diffusore presenta una certificazione IP44, quindi protetto dall’ingresso di elementi solidi più grandi di 1 mm e dagli spruzzi di acqua. A bordo un potente processore ARM Cortex-A9 con velocità a 1.25 GHz con memoria di 512MB di tipo DDR3-1600. Le differenze tra la versione Custom e la Hotel Mode riguardano la potenza (800 watt nel primo, 600 nel secondo), ma soprattutto la dotazione di ingressi che sono in relazione all’uso del diffusore. La versione Hotel Mode, quella destinata alle stanze di albergo, è quella più semplice da questo punto di vista: mini-jack analogico/digitale e Bluetooth, così da lasciare le possibilità al di collegare il proprio smartphone/tablet o lettore audio portatile. Dal menù di configurazione, accessibile via IP dall’amministratore del sistema, è possibile stabilire un limite nella erogazione di potenza così da poter definire un livello sonoro che non crei disturbo alle stanze adiacenti. La versione Custom, proprio perché destinata a superfici più ampie, porta la potenza ad un livello più elevato (da 600 a 800 watt con un SPL di 96 dB) ma cambia anche la dotazione di I/O. Sul pannello posteriore la porta Ethernet RJ45 e l’Euroblock che è configurabile in ingresso digitale AES/ EBU bilanciato 110 ohm o in analogico mono. Per quanto riguarda l’Ethernet questo può gestire sia il controllo via IP che lo streaming audio Dante, quella che si sta affermando come la piattaforma più utilizzata per la gestione dell’audio di alta qualità in rete locale. Ancora in tema di uso in rete è da sottolineare l’attuale compatibilità di Reactor Custom con i prodotti e i sistemi di Crestron e Control4, ma da macchina moderna e con forte attenzione alla massima inter-operatività è molto probabile che questo elenco sarà più ampio in tempi brevi. Sia Custom che Hotel Mode sono configurabili da una pagina dedicata accessibile via IP da qualsiasi browser. CARATTERISTICHE DICHIARATE PHANTOM REACTOR CUSTOM Potenza: 800 watt Max SPL: 96 dB Risposta in frequenza: 18-21k Hz Connessioni: LAN – Euroblock Dimensioni: 219x157x168 mm Peso: 4.3 kg Prezzo: a richiesta PHANTOM REACTOR HOTEL MODE Potenza: 600 watt Max SPL: 95 dB Risposta in frequenza: 18-21k Hz Connessioni: Bluetooth – Combo mini-jack Dimensioni: 219x157x168 mm Peso: 4.3 kg Prezzo: a richiesta UN PIENO DI TECNOLOGIE Gli amplificatori e i diffusori di Devialet utilizzano uno stadio di amplificazione ex-novo, denominato ADH (Analog Digital Hybrid), arrivato ora alla terza generazione: una configurazione ibrida con la sezione di preamplificazione in Classe A e quella di potenza in Classe D. La prima è garanzia di qualità sonora e prestazioni tecniche elevate, lavora in dominio analogico e in tensione; con l’implementazione della seconda si arriva a centinaia (anche migliaia!) di watt erogati pur con un basso consumo di corrente, compattezza nelle dimensioni e poca produzione di calore; l’ADH lavora in dominio digitale e in corrente. In simbiosi con l’ADH lavora il sistema SAM (Speaker Active Matching) che provvede a modellare, in dominio digitale e con il supporto di un processore dedicato, il segnale audio in modo da ottimizzarlo e massimizzare il risultato finale. HBI (Heart Bass Implosion) è invece il sistema dedicato alla gamma bassa, con i due woofer collocati ai due lati del box con un movimento simmetrico così da annullare a vicenda le vibrazioni emesse, a tutto vantaggio della potenza e della qualità della gamma bassa. Infine il sistema ACE (Active Cospherical Engine) è utilizzato per lo chassis: quanto di più vicino alla sfera, ovvero il solido che minimizza più di altri le risonanza interne e, allo stesso tempo, permette di collocare gli speaker in modo da avere una emissione sonora omnidirezionale. The post MULTIROOM AUDIO – Devialet – Phantom Reactor Custom appeared first on System Integrator Magazine.
>> leggi di più

DISPLAY – HANNspree – Immagini protette (Thu, 31 Oct 2019)
È caratterizzata da un grado di protezione IP65 la nuova linea di display touch Open Frame di HANNSpree serie HO; ideale per l’installazione in totem multimediali anche all’esterno HANNspree – Open Frame Touch HO165HTB e HO165HGB COSTRUTTORE HANNspree, Taiwan DISTRIBUTORE HANNspree Italia Srl – Tel. 045/8222136 – www.hannspree.eu/it HANNspree aggiorna la gamma di Monitor Open Frame a tecnologia touch con i nuovi Monitor HO165HTB e HO165HGB, performanti e robusti, ideali per l’installazione in totem multimediali non presidiati o in ambienti industriali, interni ed esterni. I nuovi display da 15.6 pollici hanno le superfici dei pannelli rinforzati, con vetro di protezione da 2.7 mm a 6 mm di spessore e sono stati concepiti e progettati per resistere all’usura dovuta all’esposizione all’aria aperta e agli agenti atmosferici, con un grado di protezione IP65, che li protegge da polvere, sporco e liquidi. Il design completamento piatto ben si presta per l’integrazione in totem multimediali e in enclosure industriali; hanno una solida struttura in metallo resistente agli urti e garantiscono un’affidabilità a lungo termine con un’operatività H24, 7 giorni su 7. La luminosità del display, nel caso del monitor HO165HGB raggiunge i 500 cd/ m2, permettendo la visualizzazione dei contenuti nelle installazioni in piena luce. Entrambi i modelli hanno una risoluzione di 1920×1080 in FHD, utilizzano la più recente tecnologia LCD con un elevato rapporto di contrasto e ampi angoli di visione. Grazie alla tecnologia touch a 10 punti capacitivi, consentono un’ottima interazione e una facile fruizione di tutti i contenuti digitali. Disponibili in diverse dimensioni, dai 10” ai 55”, i monitor della serie HO rappresentano la soluzione ideale di visualizzazione personalizzata per il mondo industriale, i sistemi di automazione e l’utilizzo in ambienti retail all’interno di infopoint e chioschi. Permettono inoltre un’installazione facile e flessibile con una completa connettività digitale e analogica, ha molteplici opzioni di montaggio, tra cui fissaggio standard VESA e/o a flangia. categoria Open Frame Series. CARATTERISTICHE DICHIARATE Open Frame Touch Monitor HO165HTB Display: 15.6” 16:9 LED Backlight Open Frame Risoluzione: 1920 x 1080 Full HD Tecnologia touch: P-Cap a 10 punti Luminosità: 250 cd/m2 (pannello); 212 cd/m2 (monitor) Rapporto di contrasto (tip.): 800:1 Angoli di visualizzazione: 170° H / 170° V Altoparlanti: integrati 2 x 1,5W CARATTERISTICHE DICHIARATE Open Frame Touch Monitor HO165HGB Display: 15.6” TFT – LED Backlight Risoluzione: 1920 x 1080 Full HD Tecnologia touch: P-Cap a 10 punti Luminosità: 500 cd/m2 Rapporto di contrasto (tip.): 500:1 Angoli di visualizzazione: ultra-largo 178° / 178° Altoparlanti: integrati 2 x 1,5W Chi è HANNspree HANNspree® è produttore globale di elettronica di consumo e brand di riferimento nel mercato del Display, specializzata in tecnologie audiovisive. La società fa parte del Gruppo HannStar® Display Corporation (“HannStar®”), con sede a Taipei, Taiwan, uno dei più grandi produttori al mondo di pannelli LCD (TFT-LCD). Il marchio HANNspree® è stato creato da HannStar® nel 2003 per proporre una gamma di prodotti orientati al mercato dell’elettronica di consumo di alta qualità, dal design estremamente innovativo e basati su tecnologia di ultima generazione. Una strategia vincente che ha permesso alla società di trasferire con successo la sua esperienza nella progettazione di prodotti di elettronica di consumo in linea con la domanda del mercato. Con il brand HANNspree® e HANNS-G®, l’azienda offre un catalogo di Tablet PC, Monitor PC e Display Multi Touch ad ampio schermo con tecnologie proprietarie avanzate che vantano schermi prodotti da HannsTouch® – società controllata di Hannstar® – uno dei più grandi produttori di touch screen. L’importante eredità tecnologica a livello mondiale e le diverse sinergie del Gruppo nel business hi-tech, hanno permesso di ottenere una posizione di leadership nel mercato globale dei Display con una gamma completa e dal design innovativo, che soddisfa anche le più specifiche richieste. La capacità e flessibilità produttiva di HANNspree®, abbinata a quella commerciale e di business, ha permesso inoltre di ottenere importanti omologazioni a livello europeo, con soluzioni di open frame Touch Display personalizzate e progetti verticali, per il mondo industriale, i sistemi di automazione e l’utilizzo in ambienti retail all’interno di info-point e chioschi informativi. The post DISPLAY – HANNspree – Immagini protette appeared first on System Integrator Magazine.
>> leggi di più